Chi sei?

strada
Mi ricordo di te, ci siamo incontrati un paio di volte.
Certamente non ti rammenti di me, impegnato come sei a scombussolare le vite altrui.
Tanti anni fa, mi hai sbarrato la strada mentre me ne andavo tranquilla per i fatti miei e mi hai costretto a fare una deviazione, che fortunatamente non si è rivelata poi un gran danno.
La seconda volta invece mi sei piombato addosso come un uragano e mi hai piegato in due, come un ramo secco. Il percorso che ho dovuto fare non era nei miei programmi e per poco non cadevo in un baratro.
Mi sono dimostrata più forte di te? O è stata solo fortuna se non sono caduta nel vuoto?
Di certo con te non c’è da scherzare!
Sei subdolo e infame. Ti nascondi e poi sul più bello sbuchi fuori come un serpente velenoso e colpisci.
Mi chiedo come tu possa convivere con questi pesi che ti porti addosso. Non senti l’odio che aleggia intorno a te? Quale compito ingrato ti hanno affidato?
Ho paura, lo confesso. Vorrei credere che non ci rivedremo, che non sentirò più il tuo fetido alito sul collo, che non mi costringerai a cambiare ancora una volta la strada maestra, ma non ne ho la certezza e questo mi inquieta.
Sei fatto così, e chiunque abbia a che fare con te non è al sicuro; per niente ti chiami destino!

Annunci

2 pensieri su “Chi sei?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...