Perchè la festa siamo noi

Così cantavano i bambini. E chi meglio di loro poteva farlo?
Loro lo sanno che la festa è quella che ci portiamo dentro.
Che al di là del tempo, del luogo e delle circostanze in cui ci troviamo, possiamo realizzare la festa migliore del mondo.
La festa come la famiglia.
Non è festa se siamo soli, è festa se siamo insieme.
Non e’ famiglia se siamo soli, è famiglia se siamo insieme.
Sentire che famiglia può essere un cerchio più grande di mamma e papà, un girotondo più grande fatto di tanti mamma e papà, nonni, amici, maestre che si danno una mano.
Famiglia è sentirsi parte.
Famiglia è tutto l’anno anche se non è sempre festa.
Famiglia profuma di casa e ci si sente al sicuro. Come all’asilo.
Domenica abbiamo fatto festa ma soprattutto abbiamo fatto famiglia.
Ed eravamo tutti parte. Grazie ai nostri bambini e alla loro capacità di stupirsi e di stupirci. Perché gli occhi dei bambini vedono dettagli che noi tralasciamo.
Il naso dei bambini scopre profumi che noi abbiamo dimenticato.
Le orecchie dei bambini ascoltano suoni che noi non sentiamo più.
La bocca dei bambini cerca le parole più belle e le ricorda per sempre.
Le mani dei bambini cercano altre mani per non lasciarle più.
Stefania Zanotto

children-hands

Annunci

2 pensieri su “Perchè la festa siamo noi

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...