Spazio, tempo

Si immergevano, uno alla volta, ritmici, uguali, trasparenti.
Sembravano fare a gara col ticchettio dell’orologio, ma in silenzio, appesantivano il tempo.
Tic tac tic tac.
Plof.
Li sentiva infiniti, ma il livello scendeva, la finestra si scuriva.
Tic tac tic tac.
Plof.
Interminabili secondi liquidi.
Li guardava scivolare nel tubicino, calmi, costretti ad arrivare fino al pezzo di filo metallico.
L’unica via per raggiungere il debole, ormai stanco, fiume rosso.

Stefania Zanotto

Annunci

8 pensieri su “Spazio, tempo

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...