Calamità

di Stefania Zanotto
Tiziano

-Buonasera.
-Buonasera! Me lo dice già o ci vuol pensare?
Che prontezza, che eleganza…
-No, è fortunato, ho già deciso: due orate, grazie.
-Allora vediamo… Queste due? Guardi che belle!
Come le invidio.
-Si, vanno bene.
-Come grandezza dico…
Uomini…
-Sì, perfette.
-In quanti siete? A mangiare dico… Non per farmi gli affari suoi, per carità…
No, certo. Giusto per sapere.
-Due e mezzo.
-Mezzo…
Poverino, e su dai spiegaglielo, non ci arriva da solo.
-Mia figlia lo assaggia soltanto.
-Ah. Allora va bene. Beh, andava bene anche se eravate in tre. Ma sa: togli di là, sfila di qua, non ne resta poi molto.
Genio, genere maschile.
-Beh, facevo anche un primo, quindi…
-Ah, fa il primo! Allora le consiglio il misto scoglio che abbiamo in offerta.
E ti pareva…
-No, no…
-Ma guardi che è di buona qualità e a questo prezzo, ne vale la pena, sa.
Si, la pena di andare al pronto soccorso…
-No grazie, mio marito è allergico ai crostacei, avrei altro in programma.
-Oh scusi, non lo sapevo, hi hi…
Certo che non lo sapevi! E ride pure…
– Me le pulisce per favore?
-Certo certo, le pulisco subito.
Ecco bravo speravo di mangiarle stasera, non settimana prossima.
-Sono lì, sulla bilancia. Le ha lasciate sulla bilancia…
-Oh scusi, hi hi…
Fai pure con comodo, non ho nient’altro da fare io.
-…
-Come le cucina? Cioè intendo, normali o al sale? Non sono curioso, ma sa, se le fa al sale non gliele devo squamare, sa…
Pensi che sono stupida, vero? L’ho capito sai!
-Normali, può squamarle.
-Normali, normali? Cioè le cucina, vero, con un po’ d’olio, aglio, prezzemolo…
No, faccio sushi.
-Sì, esattamente così. Le faccio proprio come dice Lei.
-Bene, bene. Sono buone sa. Ma le cucina per stasera?
Se ti muovi si…
-Sì, non glielo avevo detto?
-Bene, bene, rimarrà soddisfatta, vedrà. Non è mica per farmi gli affari suoi, ma sa …
Se vuoi ti do l’indirizzo, così stasera vieni anche ad assaggiarlo.
-Ce la fa?
-Hi hi, scusi, ma questi guanti non ne vogliono proprio sapere. Faccio senza, altrimenti si fa notte.
Ecco appunto, così è anche più gustoso…
-…
-Vuole qualcos’altro?
Andarmene subito.
-Ehm, no, grazie, sono a posto così.
-Allora, a rivederci!
Sicuramente, sicuramente…

Al corso di scrittura con Angelo Ferrarini

Annunci

3 pensieri su “Calamità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...