Ci riprovo con la “g”

Giacigli di paglia

intrugli di aglio

la strega sghignazza

il gatto mi graffia

una giostra che gira

l’allegria mi contagia

il gelo si scioglie

un raggio di sole

tinteggia la mente

galoppo coi gnomi

in giardini festanti

ciliegi

magnolie

il sogno mi inghiotte.

Mi sveglio col gallo

è un giorno grigiastro

legna di faggio

voglia di maggio

un ragno ingegnoso

mi fa compagnia

il corpo ingabbiato

vorrebbe fuggire

nel regno dei maghi

leggero

gioioso

fra giochi di gemme

girasoli

ginestre.

Maela Bertazzo

Annunci

3 pensieri su “Ci riprovo con la “g”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...