Confessioni di una vittima dello shopping – Radhika Jha

La strada maestra per raggiugere lo status di superdonna è avvolta da una nebbia di mistero; e sempre lo sarà. Ma io voglio svelarti com’è che funziona. Per essere una superdonna devi creare un giardino segreto dentro di te; e in quel giardino devi gettarci tutta la tua sporcizia, tutte le parole che non puoi dire e i sentimenti che non puoi permetterti di provare: la tua stanchezza, la tua rabbia, il tuo odio nei confronti della tua famiglia e delle tue responsabilità, la routine che non cambia mai. Nell’infinito silenzio della notte osservi le erbacce del tuo giardino crescere.
Di giorno le strappi via, ed ecco che sei una superdonna.
Ma certe volte le erbacce in giardino crescono troppo in fretta, e non riusciamo più a vedere il cielo. In tal caso richiamiamo in servizio la ragazza che è dentro di noi, quella che abbiamo sepolta mezza morta. Perchè soltanto lei ha la forza di strappar via le erbacce dal giardino. Ci mettiamo i vestiti più carini che abbiamo e ci sentiamo carine pure noi, ci sentiamo ragazze. Oppure andiamo in palestra o al tempio oppure ancora ripariamo presso quel club che ci accoglie e ci fa sentire speciali.

Ringrazio Filide per lo spunto

Stef

Annunci

4 pensieri su “Confessioni di una vittima dello shopping – Radhika Jha

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...