Finale Sbagliato

di Stefania Zanotto

Non ho voglia di scrivere la fine:

non ho un sipario di velluto rosso,

non sono brava a far grandi discorsi.

Penso a mia mamma quando dice: chi 

lascia la strada vecchia per la nuova 

sa quel che lascia.

Innumerevoli punti di vista: 

il finale che non è una fine, 

la torta, più vegana non c’era 

il vino, non era quello giusto 

una gallina, che non fa uova 

e i saluti, non erano saluti. 

Incontenibile polifonia: 

c’è chi c’ha sempre qualcosa da dire: 

[mangi! che la morte ci trovi vivi] 

o chi sta zitto e tiene tanto dentro 

[prima o dopo ve lo dirò] 

chi parla piano e chi troppo veloce 

[o entrambe] 

chi lo scrive meglio e lo legge peggio 

[io scrivo mica leggo] 

chi recita bene e non dice tutto 

[poi la Serpe sarei io] 

Incredibile la diversità: 

la magia di uno sbaglio 

in fondo 

chi di noi non ha mai fatto un errore? 

Errore di battito: 

uno scherzo del cuore. 

C’è chi dice che è solo 

questione di battute 

e il ritmo cambia. 

Cambiano le destinazioni allora 

il finale non è la fine 

e orizzonte è la strada nuova.

 

Stef

Annunci

2 pensieri su “Finale Sbagliato

  1. Per la strada nuova non preoccuparti, segui le indicazioni che ti ho dato e illustrato alla lavagna la prima volta semina chicchi di granturco come Pollicino, può essere un aiuto alla bussola.

    Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...