Il dono

L’anziano signore che in treno aveva occupato il mio posto, stava leggendo. Mi sembrò inopportuno farglielo notare. Così, dopo un’iniziale indecisione, mi sedetti davanti a lui. “Ho forse preso il suo posto?” “Sì, ma non si preoccupi. È indifferente”. “Mi scusi, devo aver letto male” disse, prendendo dalla tasca della giacca il biglietto e mostrandomelo.…

Natale

Che cosa rende un Natale diverso una sedia vuota un amore finito un’attesa infinita il sogno che si avvera la speranza che rinasce gocce di fede magia della neve. Maela Bertazzo