Di Neve e Leggerezza

di stefania zanotto È possibile toccare la leggerezza? È possibile riuscire a catturarla e trattenerla un po’ per guardarla in tutta la sua bellezza? Fin da piccola mi hanno sempre detto di non toccare le ali alle farfalle perché avrebbero smesso di volare. E di non toccare i boccioli dei fiori altrimenti non li avrei visti…

Chi ben comincia…

di Stafania Zanotto Non credo d’essere superstiziosa, dico credo ché non si sa mai cosa può succedere: un colore, un rumore o un libro: mettiamo caso l’Amleto: se ci ha la copertina pop è il top e anche se stai a Marostica e mica a Broadway, ti fa sentire molto off (che non è proprio…

E resti lì

di Stefania Zanotto Oggi va che parlo proprio di ieri: giornata di quelle che scendi in fondo ma proprio in fondo che pensi stavolta chiudo il cassetto e butto via la chiave. Ma tanto c’è sempre quell’altra, quella non molla, resta li anche senza luce aspetta che la ragioniera lasci un attimo la presa per…

A Telepasolini

di Stefania Zanotto Undiciottobreduemilasedici e pensi cavolo non è tanto distante lo so è già passato, dico la strada fino a Padova in macchina di sera ci sono stata tanto tempo fa a dirvi così sembra che me lo invento invece davvero: un reading di poesie in un posto che neanche i padovani sapevano dov’era,…

Manuale impoetico di felicità

di Stefania Zanotto Non capisco questa moda di cercare l’ordine, dare una regola a tutto e trovare per forza un significato intrinseco nelle cose. Ma perché rompersi la testa? Ma perché non lasciare le cose come stanno? Davvero credete a tutte quelle M&M’s che vi rifilano sulla felicità? Ma per favore! Sfido chiunque di voi…

Setaccio

di Stefania Zanotto Si sa, c’è chi non muore e si rivede chi invece giace o vive e si da pace e va sperando e disperato muore per fare crescere l’erba e campare cavallo e buoi dei paesi suoi, ma vive bene chi prende il mondo come viene e non parla piuttosto che parlare bene,…