Cento parole

di maela bertazzo Ho vissuto abbastanza per capire quanto tu sia subdola, quando mi illudi con i tuoi giochi di prestigio. Hai lasciato che mi trastullassi con i sogni e mi hai abbandonato nel deserto, assetata e impaurita. Mi hai sbarrato la strada un’infinità di volte, sorprendendomi amaramente. Ho sofferto e ho pianto. Eppure, Vita,…

Come un soffione

di maela bertazzo Ti ricordi il nostro giardino? Una lingua di terra a ridosso dell’orto che nessuno curava piantine che a dispetto del gelo ritornavano in vita ai primi tepori commoventi e discrete piccole rose pur sempre regine che la malerba avvolgeva a spirale ciuffi di margheritine, pulcre tulipani dai vivi colori, mughetti, dalie, non…

classrockerboristicoromantico

di stefania zanotto L’altra sera erano dieci anni dopo un certo giorno di metà settembre fuori la pioggia suonava per prima lui dopo di lei in conservatorio quel giorno no, ma l’altra sera c’ero e quel tempo lui se lo porta dentro una vecchia foto dentro al cassetto l’attimo, la polvere, il bianco e nero…

Manuale impoetico di felicità

di Stefania Zanotto Non capisco questa moda di cercare l’ordine, dare una regola a tutto e trovare per forza un significato intrinseco nelle cose. Ma perché rompersi la testa? Ma perché non lasciare le cose come stanno? Davvero credete a tutte quelle M&M’s che vi rifilano sulla felicità? Ma per favore! Sfido chiunque di voi…

Setaccio

di Stefania Zanotto Si sa, c’è chi non muore e si rivede chi invece giace o vive e si da pace e va sperando e disperato muore per fare crescere l’erba e campare cavallo e buoi dei paesi suoi, ma vive bene chi prende il mondo come viene e non parla piuttosto che parlare bene,…

Vita nella vita

di Maela Bertazzo La parte migliore di me È quella che non si vede Tuttavia la sensibilità Riesce talvolta a carpirla A denudarla E la sento pulsare Vita nella vita Un groviglio di emozioni Che affondano le mani Per cibarsi di purezza Poi torna a nascondersi La parte migliore di me timorosa dell’ignoto E aspetta…