Di vaso e di scrittura

di stefania zanotto Hai una gran voglia di piangere. Quando hai una gran voglia di piangere, non fai neanche il tempo di dirlo che stai già piangendo. La colpa è sempre dell’ultima goccia: il vaso trabocca, l’acqua scorre, il vaso si rovescia e resta solo il vuoto. E il vaso vuoto non è sempre leggerezza,…

Ritorno

Ritorno da dove ero partita. E mi ritrovo a guardare tutto quello che ho lasciato. Pezzi di me sparsi in giro: sugli occhi degli altri, sui libri, sugli scarabocchi, sulla tastiera, sulle mie mani, sulla fatica, sulle parole che scrivevo. Le parole. Le parole che amo cosi tanto da averne paura. Provo a liberarmene: mi…

Chi ben comincia…

di Stafania Zanotto Non credo d’essere superstiziosa, dico credo ché non si sa mai cosa può succedere: un colore, un rumore o un libro: mettiamo caso l’Amleto: se ci ha la copertina pop è il top e anche se stai a Marostica e mica a Broadway, ti fa sentire molto off (che non è proprio…

E resti lì

di Stefania Zanotto Oggi va che parlo proprio di ieri: giornata di quelle che scendi in fondo ma proprio in fondo che pensi stavolta chiudo il cassetto e butto via la chiave. Ma tanto c’è sempre quell’altra, quella non molla, resta li anche senza luce aspetta che la ragioniera lasci un attimo la presa per…

A Telepasolini

di Stefania Zanotto Undiciottobreduemilasedici e pensi cavolo non è tanto distante lo so è già passato, dico la strada fino a Padova in macchina di sera ci sono stata tanto tempo fa a dirvi così sembra che me lo invento invece davvero: un reading di poesie in un posto che neanche i padovani sapevano dov’era,…

Cento parole

di maela bertazzo Ho vissuto abbastanza per capire quanto tu sia subdola, quando mi illudi con i tuoi giochi di prestigio. Hai lasciato che mi trastullassi con i sogni e mi hai abbandonato nel deserto, assetata e impaurita. Mi hai sbarrato la strada un’infinità di volte, sorprendendomi amaramente. Ho sofferto e ho pianto. Eppure, Vita,…